Home Pillole

Pillole

Il Signore ti benedica, dottore. Sii fiero di te stesso e dei tuoi studi. Nel cammino della vita la tua coscienza ti farà ottima compagnia. I problemi si risolvono. Una vita gettata via, invece, non potrà mai...

È domenica.

È domenica. Il giorno che rimanda a un “ Altro”. I giorno che ti richiama il tempo senza tempo. Che ti ricorda che sei mistero a te stesso. Che vali più di quanto tu stesso credi. Fermati....
Nella vita accetta anche di soffrire.Sii forte. Lotta. Non maledire il “destino infame”.  Ai “ perché” non sempre c’è risposta.Ciò che non comprendi oggi,potrebbe domanifarsi chiaro.Sappi però che maiil patir è vano.Come concime,misteriosamente, farà germogliareil tuo e anche...
"Lei, prete, non deve occuparsi di pedofilia e abusi, pensi a pregare. Che Chiesa ipocrita che rappresenta”. Questo “nobilissimo” e “intelligentissimo” messaggio ha ricevuto don Fortunato Di Noto. Evidentemente, a chi lo ha...
Non possiamo rassegnarci. Non dobbiamo rassegnarci. Dobbiamo invece indignarci. Arrabbiarci. Inorridire. Gridare al mondo la schifezza di questo scempio disumano. Chiedere a chi ci governa di correre in aiuto dei bambini. Occorre scendere in campo. Dichiarare...

Natale

Natale.Il cielo si abbassa. La terra s’ innalza. Dio diventa uomo. L’umo può diventare Dio. A mezzanotte. Vieni anche tu. Inginocchiamoci davanti ala grotta benedetta. Padre Maurizio Paticiello.

Buon Natale

Buon Natale. Chiunque tu sia. Dovunque sei. Ricorda che Gesù è venuto a "moltiplicare la gioia". Non glielo impedire. Egli sta alla porta del tuo cuore e bussa. Corri ad aprire. Lascialo entrare.

Lilly piangeva.

Lilly piangeva. Si disperava. La sua storia d’ amore era finita. Le chiesi: « Ma l’amore può morire?» « Non saprei – rispose – sono così confusa». Ebbene si, l’amore può morire e, di fatto, tante volte...

Ai miei “nemici”.

Ai miei "nemici". Peccato che non siamo stati capaci di diventare amici.Abbiamo perduto una grande occasione. Ma c'è ancora tempo. Padre Maurizio Patriciello

Gesù di Nazaret

E gli fu detto: “Vattene! Che il tuo parlare è duro. È da quando sei arrivato che il sonno più non viene. Rivoltoso! Hai scompigliato tutto: gli animi e le cose. Traditore! Di Davide e...