Alla fine del primo anno di teologia mi ammalai seriamente. I medici erano molto preoccupati. Già stavano pensando a un probabile trapianto di midollo osseo. Non volevo morire da seminarista. Pregai il rettore del seminario di chiedere al Papa la dispensa per farmi ordinare prete anche senza avere terminato gli studi teologici. Unico mio desiderio: essere consacrato sacerdote, celebrare la Messa. Anche una Messa sola. Mercoledì 29 aprile celebro trentunesimo anniversario di sacerdozio. Chiedo a miei tanti amici credenti di unirsi a me nel rendere grazie a Dio. Agli amici non credenti chiedo di continuare a stimarci e volerci bene. Dio vi benedica.

Padre Maurizio Patriciello